Mený principale
 Notizie
 Grafica
 Forum
 Links
 Retro Trailer
 Recensioni
 Modelli Amiga
 Storia Amiga
 Lista Utenti
 Policy sito
Ricerca Google

Login

Nick


Password


21 Gennaio 2020 Postato da: Seiya
Amiga: i vostri ricordi ed esperienze da prima al dopo.
Vi invito a raccontare i vostri ricordi ed esperienze con l'Amiga, come è nata l passione e come è finita senza andare a polemizzare sulle scelte iniziali perchè ogni di noi ha avuto un percorso diverso gli uni dagli altri.
Il tempo di scrivere e poi postiamo i nostri ricordi ed esperienze.
Commenti: 41  Aggiungi - Pagine: 1-2-3


Pagine: -1- [2] -3-

amig4be

Post inviati: 2369

Visulizza profilo Messaggio Personale
93.37.178.*** Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; Win64; x64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/79.0.3945.130 Safari/537.36
Commento 21
amig4be 22 Gennaio 2020    17:38:47
io ho avuto il C=64, l'a500 (espanso + floppy esterno), l'A1200 (liscio) quando erano appena usciti o prima del loro picco massimo di popolarità... quindi posso ritenermi abbastanza fortunato. Ritengo una piccola fortuna anche quella di non essere caduto nel "tunnel" dell'espansione senza un domani del 1200, quella descritta da Seiya, che sebbene avesse dei risvolti molto positivi (imparare i fondamenti della programmazione, grafica, e il reale funzionamento dell'hardware) comportava una spesa indicibile per poi ritrovarsi con una piattaforma pressoché abbandonata da tutti. Desideravo anch'io un'espansione per il 1200 (ricordo di essere stato sul punto di comprarla) ma alla fine, ancora studente senza reddito, imparai a ottimizzare il flusso di lavoro in funzione delle poche risorse disponibili. Cosa che mi è stata molto più utile di qualsiasi 030 e coprocessore, perché ancora oggi cerco sempre di sfruttare al massimo le risorse di un PC prima di affrontare la spesa di un upgrade o rinnovo completo del sistema.

[ EBOOK/LIBRO - Blender 2.8 Grafica e Animazione 3D]

[free EBOOK - Evoluzione della Computer Grafica 3D]

[ EBOOK/LIBRO - 64K Ram (64kB che sconvolsero l'informatica) Edizione 2020]

[Commodore Computer Blog]

[librologica]

[free eBook: "Amiga, da informatica a religione"]

++ Situazione Marchio Commodore ++

Pegasus RyuSei Ken

Post inviati: 9534

Visulizza profilo Messaggio Personale
87.15.127.*** Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; Win64; x64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/78.0.3904.97 Safari/537.36
Commento 22
Seiya 22 Gennaio 2020    17:59:53
@amiwell79
il tuo è un argomento che va troppo OT. ne abbiamo già di thrad aperti di quel tipo e tanto non approdano a niente. ognuno la pensa come vuole e non ti troverai mai d'accordo.

un altra cosa è che quando andavo in giro per Negozi quando l'Amiga era uscita da pochi anni, non la vedevo quasi mai. c'era 1 Amiga ogni 5 Atari ST. non ti potevi fare una idea e come diceva acquistarla per sentito dire era un'azzardo. Io credo, come poi è anche stato confermato, da riviste e trasmissioni TV che non trovava spazio in nessun mercato e molte aziende la snobbavano. Costava tanto e in Italia gli stipendi medi erano troppo bassi anche per comprare un Commodore 64 e quindi qui fino agli anni 90 era proibitiva. Poi non c'era software, i negozi non ne trattavano perchè anche li ce ne erano pochi. Tutti gli altri erano Atari o PC. Nei primi anni 90 e poi a seguire è cambiato tutto. Hanno incominciato a parlarne tanto, hanno fatto concorsi TV, concorsi vari per vincere un Amiga. L'Amiga era ovunque. Da quegli anni nei negozi c'era solo l'Amiga. Il prezzo si è abbassato tanto ed è diventato molto più accessibile.

Durante l'ora di informatica avevo chiesto alla professoressa perchè non si poteva usare un Amiga che era meglio di un PC di allora e mi ha guardato così male che se avrebbe avuto un laser mi avrebbe incenerito all'istante. La consideravano un giocattolo senza utilità professionali e non in grado di insegnare nulla. Il mondo del lavoro era PC in quel periodo (nemmeno Mac). Anche al militare dove si usavano 8086 e 286 a parlare di Amiga c'era da bisticciare. Era un giocattolo per loro. I computer seri su cui affidavano tutte le loro risorse economiche e di difesa erano i PC che erano molto più affidabili. Girando anche per le aziende in cerca di accessori o altro il tema era sempre quello: Ma Amiga che cos'è?

Ad un lavoro mi hanno chiesto se sapevo usare il CAD. io non ho l'ho mai studiato, ma l'avevo usato su Amiga. Amiga non è riconosciuta e quindi niente lavoro. Devi avere il CAD PC. Se uno usa l'Amiga per imparare non trovava lavoro perchè non la considerano come un risorsa utile. E' un giocattolo per bambini.

Alcune cose del mio Amiga sono servite ad una attività commerciale perchè l'imprenditore era un Amighista sfegatato che usava il computer per gli scontrini e per le fatture e quindi aveva acquistato un software Amiga per fare queste cose. Gli macava un HD e un processore veloce. Gli vendette il mio HD da 120 MB e la Blizzard 1230. L'unica attività commerciale forse in Italia ad usare un Amiga. Ma dato che era una attività con 1 sola persona non contava nulla, perchè era una piccola realtà.
Se non era per me e per altri Amighisti questa azienda avrebbe preso un PC con Windows.

Amiga l'ho vista nelle TV locali, ma anche li nei primi anni 90, ma per un paio d'anni poi sono passati anche loro a PC e Mac. Vedevo spesso queste TV che guravano e sicuramente non era un bel biglietto da visita. Noi ridevano perchè era divertente vedere in TV il guru "Rosso", ma credo che quell'azienda non ne era molto contenta. Ci furono polemiche e poi falli e si fuse con un altro dove l'Amiga non c'era più. Amiga è rimasta in una TV locale qui nella mia città, una TV però vista anche da altre 2 regioni e quindi di una certa copertura. Io mi ricordo che negli ultimi tempi le guru diventano sempre più frequenti e una volta si è piantato il programma "Scala" facendo vedere la schermata degli script.


Quando abbiamo creato un Fan Club Amiga in un oratorio, ad un certo punto la gente ci prendeva per il culo per nostro fanatismo di usare uno spazio religioso per usare un computer come Amiga. Lo conoscevano ed era guerra tutte le volte. Anche i preti non la vedevano di buon occhio. Era una idea giusta, ma forse, i preti volevano che unisse un po' tutti, non solo noi. Amiga non era il computer che si aspettavano forse ed era ormai il periodo del Mega Drive.

io credo che Amiga sia stata un pochettino sopravalutata dagli utenti che la presero subito per sentito dire appena uscita e non l'hanno ben capita. Non l'hanno compresa nemmeno chi era nel mondo del lavoro e di conseguenza ha perso un po' di spazio. Del resto è uscito in ritardo e a ridosso dell' Atari ST suo concorrente per antonomasia. Anche Commodore l'ha sopravalutata perchè convinti che avrebbe conquistato il mondo e invece per parecchio tempo è rimasto come seconda scelta dopo l'Atari.

Commento modificato il 22/01/2020 alle ore 18:01:50

Post inviati: 1583

Visulizza profilo Messaggio Personale
109.236.17.*** Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/79.0.3945.130 Safari/537.36
Commento 23
schiumacal 22 Gennaio 2020    20:33:35
Non sono riuscito a leggere tutti i post per mancanza di tempo, pero' quest'ultimo di Seiya sicuramente l'ho letto tutto, e francamente mi sembra di essere vissuto su un altro pianeta, perche'...

... ho vissuto il periodo a cavallo tra gli anni '80 e '90 tutto al contrario di quello che dici.

Io vivo al sud, precisamente a Cosenza in Calabria (questo giusto per farti capire la realta' in cui sono nato e cresciuto), eppure solo nella mia citta' c'erano addirittura tre Commodore Point, figurati che in uno di questi c'ho lavorato come venditore, e vendevo una media di due Amiga al giorno (giuro...).

Amiga era ovunque dalle mie parti, si usava per giocare ma sopratutto per lavorare.
Le TV locali erano e sono tante tutt'oggi, ed usavano tutte almeno due/tre Amiga per gestire il lavoro.

- Un Amiga 500 per il rullo notturno delle pubblicita'
- Un Amiga 2000 per grafica e sigle televisive
- Un Amiga 500 oppure 2000 per titolazioni video e trasmissioni sportive della domenica, sopratutto Calcio e classifiche

Ovviamente tutti abbinato a genlock.

Il PC si usava nelle scuole per imparare a programmare in Turbo Pascal della Borland, ed in qualche negozio per la gestione dello stesso

Amiga lo trovavi anche nelle ricevitorie totocalcio per la gestioni di sistemi e stampa delle schedine.

Atari ST neanche l'ombra, giusto qualche musicista locale lo utilizzava insieme ad un Mac per fare musica con CuBase.

Quindi mi domando e ridomando, caro Seiya dove sei vissuto in Italia ?
Con estrema franchezza e amicizia, sai che io nutro affetto per tutti quelli del gruppo qui su AmigaPage, tutta questa negativita' che ti trapela sull'uso di Amiga in quegli anni, credimi, penso sia solo tua.

E ti dico queste cose con totale certezza perche' nei miei 49 anni di vita, iniziando anch'io a lavorare sul Commodore 64 per poi finire ad Amiga, ho collaborato per tanto tempo con: TV locali, Negozi di computer compresi Commodore Point, riviste e giornali, ho pubblicato anche del software in edicola e nei negozi specializzati in tutta Italia, ho collaborato con editori della Lombardia, partecipavo spesso agli eventi di IPISA...
Insomma Amiga era dappertutto in quegli anni.

Quindi perdonami se non condivido affato il tuo pensiero riguardo questa macchina.

Un giorno o l'altro risolverò equazioni di grado superiore a cinque.

Il Webmaster

Post inviati: 3651

Visulizza profilo Messaggio Personale
79.45.170.*** Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; Win64; x64; rv:72.0) Gecko/20100101 Firefox/72.0
Commento 24
Mak73 22 Gennaio 2020    20:37:03
L'Amiga che ho usato di più è stato il 500, dopo sei mesi aggiunsi subito l'espansione ad 1MB, due anni dopo aggiunsi un hardisk A590 con altri 2MB a bordo. Questa configurazione mi permise di andare avanti piuttosto a lungo, riuscivo a farci ancora diverse cose con programmi di diverso genere mi permettevano la produttività che cercavo. In quel periodo mi avvicinai ad AMOS ed iniziai a fare alcuni programmi e piccoli giochini.
Però iniziavano ad uscire sempre più programmi per l'AGA e la differenza iniziava a notarsi. Passai così al 1200 di seconda mano con HD da 120MB e scheda Viper 1230 a 28Mhz con su 4Mb, una configurazione già discreta ma essendo già il '96 il 3D iniziava a farsi strada, così riusciendo a vendere la Viper mi comprai una Blizzard 1230 IV con 68030 a 50 e 16MB di Ram. Così riuscivo a vedermi in modo accettabile alcuni dei giochi 3D più conosciuti. Era già piuttosto evidente però che i PC stavano superando di brutto il mio amato Amiga, ricordo come alcuni amici si ascoltavano tranquillamente un MP3 facendo altro mentre io mi dovevo usare Mpega da shell e fare un bel po' di buggering prima di poterlo iniziare a sentire per evitare le interruzioni. Anche su internet non era certo un fulmine e l'AGA penalizzava parecchio, ma fu lì che iniziai a creare Amigapage che inizialmente era un sito statico dove i contenuti venivano aggiornati quotidianamente a mano da me.

Sviluppare la grafica per il sito era un po' particolare perchè su Amiga normalmente si usavano risoluzioni più basse, quindi finiva che su PC non si vedeva benissimo.
Mettendo tutto insieme era chiaro che non potevo rimanere con il 1200, così presi un A4000/040 a 25Mhz. Questo Amiga hai tempi in cui uscì era il modello più potente, quindi mi aspettavo un bel passo avanti, purtroppo non fu così, quella scheda CPU era una ciofeca, tanto che il 1200 di prima era più performante. Ero piuttosto deluso da questo acquisto, non mi aspettavo un risultato simile, ma ero ancora piuttosto convinto dell'Amiga e così in poco tempo aggiunsi una CyberVision 64-3D e poco dopo una Cybertorm MK3 con 060/50. Più avanti aggiunsi un HD UW-SCSI e portai la ram a 64MB di ram sulla Cyberstorm più i due di chip.

Così le cose cambiarono decisamente, gli MP3 li sentivo tramite Hippo player mentre navigavo in internet. Per la grafica c'erano moltissimi programmi, ArtEffect ad esempio, che permettevano già di avere layer diversi ed effetti vari ed anche a livello di sviluppo era tutto più fattibile potendo avere più programmi aperti contemporaneamente, iniziai a sviluppare alcune cose in Arexx che permettevano di passare un'immagine dal programma di grafica al wordprocessor senza salvare, addirittura era possibile modificare l'immagine nel relativo programma per ritrovarsela già aggiornata nel WP.

Iniziai a sviluppare la versione PHP di Amigapage in quanto avevo intenzione di aggiungere la possibilità di commentare le news come su molti altri siti, purtroppo a quel punto la Cyberstorm si mi lasciò e rimasi senza un computer. Era ormai il 2001 e non potevo far fermare AP, così presi un PC e mi resi conto che alla fine mi stavo rinchiudendo in un modo a parte e non aveva senso.
Ovviamente feci riparare la Cyberstorm ed il 4000 tornò a funzionare a fianco al PC, ma ormai si era aperto un altro mondo.

Pace e bene a tutti.

cpiace64

Post inviati: 3827

Visulizza profilo Messaggio Personale
94.36.156.*** Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; Win64; x64; rv:72.0) Gecko/20100101 Firefox/72.0
Commento 25
cpiace64 22 Gennaio 2020    21:03:24
pretendete troppo, i miei 2 neuroni sono smemorelli e quindi riportero' solo il minimo

molti anni fa mi innamorai dello xz spectrum e non potendomelo permettere, mi comprai il libro a 6000 Lire che ho ancora

su quel libro imparai il Basic

non ricordo come mi ritrovai con un C64 biscottone, al quale aggiunsi il drive 1541 e la stampante

giocai a vari giochi da edicola e feci molte schedine del totocalcio col programma originale che stampavo, mai vinto niente

poi mi assemblai un pc 286 che poi si trasformo' in 386, pentium eccetera

non so come, mi ritrovai un c64c col bundle "telematico" e drive 1541 II

ad un certo punto, mio padre mi regalo' il cdtv appena uscito in vendita a 1 milione e rotti, completo di tastiera nera coi tasti bianchi r traackball

non ricordo come, mi ritrovai con un amiga 1200 e una tqm

dopo aver comprato per anni riviste amiga, il nulla o quasi

sul pc andavo di emulazione con uae e altri

mi sono recato a quasi tutte le edizioni di pianeta amiga

poi navigando mi ritrovai qui, su amibay, ebay, ikir sector e eab

poi se i 2 neuroni si stimolano a vicenda e tirano fuori altri ricordi, li aggiungo.


Causa rompiscatole vari e ultime vicissitudini, sarò molto meno disponibile







Voglio la pace nel mondo, un'unica nazione, nessun confine, un'unica lingua e nessuna religione.

Pegasus RyuSei Ken

Post inviati: 9534

Visulizza profilo Messaggio Personale
87.15.127.*** Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; Win64; x64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/79.0.3945.117 Safari/537.36
Commento 26
Seiya 22 Gennaio 2020    22:13:21
Citazione


Quindi perdonami se non condivido affato il tuo pensiero riguardo questa macchina.



non è un punto di vista, ma è quello che accadeva e che ti trovavi intorno. Ogni realtà è diversa però per risponderti poi si rischia di andare a fare i conti in tasca alla gente perchè se tu hai 49 anni, quando c'era Commodore 64 e Amiga eri a scuola e non possiamo avere avuto esperienze uguali perchè quando c'era Amiga, appunto, io ero a scuola e ti posso dire che in una classe di 20 persone solo 2 o 3 ce l'avevano.
Io l'Amiga la seguivo un po' da lontano durante la scuola perchè non avevo il tempo, non avevo possibilità di sognarla. Ho dovuto aspettare il momento giusto di avere il mio reddito e quindi le esperienze sono in base al vile denaro.
I computer io li guardavo mentre andavo a scuola a piedi e passavo dai negozi che li avevano in vetrina tra cui Atari e Amiga, ma alle volte gli Atari erano più in esposizione di altri. Mi ricordo anche entrambi accesi e mostrare lo stesso gioco quasi per confondere le idee a chi guardava. Io ho visto Arkanoid II per Atari ST e lo visto così bello che quasi quasi avrei preferito quello ad un Amiga. Era una fantasia perchè tanto finchè andavo a scuola il computer era un lusso che non potevo permettermi.

Amiga era usato sicuramente, ma pubblicamente non era molto pubblicizzato anche perchè poi nelle scuole ti inculcano che il PC è meglio, in caserma il PC è meglio, in Chiesa il PC è meglio. Capisci che l'Amiga era usato da qualche studente "fortunato" e basta. Alcune TV lo usavano anche qui, forse un A500 e un A2000, ma l'ho scoperto quando guardavano le trasmissioni e si vedeva il "Guru" o le impostazioni di Scala. Era un periodo che l'Amiga lo usavo tanto e dicevo a tutti che Amiga era la migliore del mondo.

Non è vero che la negatività su Amiga è solo mia perchè chi era qui l'ha visto allo stesso modo e poi ero uno dei pochi che per poco arrivo a fare a botte per difendere Amiga di chi la criticava che fosse un PCista o uno stesso Amighista.

Le cose le vedi con i tuoi occhi e le provi con mano.

Anche il caso dell'oratorio è uno di quelli. Era nato tra il 98 e il 2000 e noi avevamo avuto il permesso di usarlo (la prima idea era usare un vecchio Cinema con un mega schermo come i Party della demoscene) a giorni alterni perchè era usato da altri gruppi. Alle volte nel nostro turno c'era altri che non dovevano starci e ci prendevano per il culo (sapevano cosa era un Amiga e chi erano gli Amighisti) in continuazione poi un giorno fu manomesso l'Amiga del club. Si sono interrotti i rapporti anche chi ci aveva messo in contatto con la chiesa perchè anche loro avevano avuto da ridere alla fine. Noi Amighisti impedivano agli altri club di riunirsi malgrado loro avessero turni diversi. Non un discorso nostro, ma era usare quello spazio per l'Amiga. Qualunque altro computer o Console, ma l'Amiga no. Era vista in modo strano, una passione incomprensibile. Va bene essere fissati per una Console o un PC, ma non era normale esserlo per l'Amiga. La manomissione del Computer Amiga era anche un modo per farci capire che non eravamo più accettati e cercavano di mandarci via in ogni modo.

Ognuno ha fatto esperienze con l'Amiga diverse e non possono comparate perchè diverse sono anche le nostre realtà. Ogni punto di vista va bene.

Commento modificato il 23/01/2020 alle ore 14:52:30

Invalido Civile

Post inviati: 7469

Visulizza profilo Messaggio Personale
46.141.119.*** Mozilla/5.0 (compatible; MSIE 10.0; Windows NT 6.1; WOW64; Trident/6.0)
Commento 27
amiwell79 23 Gennaio 2020    13:42:59
cos'è mi vuoi sbattere fuori dalla discussione intel core 2 duo

Icaros Desktop Intel I7 870 HP Elite 8100 SFF, 4 Gb di ram DDR3, NVidia Geforce GT 216 1 Gb DDR5, SSD 32 Gb

Pegasus RyuSei Ken

Post inviati: 9534

Visulizza profilo Messaggio Personale
87.15.127.*** Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; Win64; x64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/78.0.3904.97 Safari/537.36
Commento 28
Seiya 23 Gennaio 2020    14:50:11
@amiwell79

??

Invalido Civile

Post inviati: 7469

Visulizza profilo Messaggio Personale
46.141.119.*** Mozilla/5.0 (compatible; MSIE 10.0; Windows NT 6.1; WOW64; Trident/6.0)
Commento 29
amiwell79 23 Gennaio 2020    15:22:55
nessun problema

Icaros Desktop Intel I7 870 HP Elite 8100 SFF, 4 Gb di ram DDR3, NVidia Geforce GT 216 1 Gb DDR5, SSD 32 Gb

Il Webmaster

Post inviati: 3651

Visulizza profilo Messaggio Personale
79.30.203.*** Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; Win64; x64; rv:72.0) Gecko/20100101 Firefox/72.0
Commento 30
Mak73 23 Gennaio 2020    20:49:23
Quando presi lo 060 per il mio A4000 lo feci anche basandomi su cosa vedevo in una TV locale che utilizzava appunto due A4000 con tale processore. Devo dire che arrivando da uno 040 a soli 25MHz, era piuttosto impressionante veder funzionare tale processore. Il tipo che mandava avanti il tutto era piuttosto bravo ed era riuscito a rendere il sistema molto stabile, tanto che era piuttosto difficile vederli in Guru, infatti andarono avanti con questo sistema ben oltre l'inizio degli anni 2000.

Ricordo che inizialmente lo 060 per me fu un po' un casino, era super veloce ma molto incompatibile col passato, molti giochi o non partivano, o risultavano super accelerati e per questo ingiocabili, pur disabilitando il possibile era difficile riuscire a giocare certi titoli, WHDLoad arrivò solo dopo, quando ormai ero sul PC. Stesso problema con le demo che semplicemente o non partivano o guravano, poi le cose mano mano andarono meglio per queste ultime.
C'era anche il rovescio della medaglia, e cioè alcuni giochi anche vecchi ma installabili su HD, potevano facilmente essere "promossi" su scheda grafica, godendo così di colori un po' più nitidi, benchè il numero ovviamente fosse sempre lo stesso. Ovviamente per i vari programmi non c'era nessun problema e tutti potevano godere della potenza di quel processore. Dopo aver usato diversi programmi di grafica 3D, ma rimanendo legato ad Imagine, provai Tornado3D scritto appositamente per lo 060, e lì si poteva vedere la potenza di quel processore in quanto permetteva non solo di vedere l'oggetto a cui si stava lavorando in wireframe, ma anche in flat shading e Gouraud Shading, questo potendo muovere l'oggetto e vederne subito l'anteprima, in tempo reale. Ora pare una cosa da nulla ma allora era impressionante.

Altra cosa che non aveva problemi a funzionare sullo 060 era AmosPro, purtroppo però non poteva sfruttare ne la scheda grafica ne l'AGA, quindi iniziai a lavorare con il BlizBasic che era molto più OS-friendly e permetteva di creare applicazioni che poi funzionavano sul Workbench senza problemi. Per fare molte cose però occorreva interfacciarsi con le librerie di sistema e questo lo rendeva un po' più complesso, al punto che conveniva quasi passare al C.

Pace e bene a tutti.

Post inviati: 215

Visulizza profilo Messaggio Personale
204.108.79.*** Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; Win64; x64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/78.0.3904.108 Safari/537.36
Commento 31
saimon69 24 Gennaio 2020    00:38:15
Citazione

quindi iniziai a lavorare con il BlizBasic che era molto più OS-friendly e permetteva di creare applicazioni che poi funzionavano sul Workbench senza problemi. Per fare molte cose però occorreva interfacciarsi con le librerie di sistema e questo lo rendeva un po' più complesso, al punto che conveniva quasi passare al C.


Un paio di anni fa ho cercato di impararlo il blitz basic, e devo ammettere che come lavora e' decisamente atipico (strutture dal c, subroutines chiamate macro e variabili da definire all'inizio del programma)

-------------------------------------------------- --------

http://scarabocchibinari.ilcannocchiale.it - mio blog online

http://binarydoodles.wordpress.com - blog in inglese

MassimoC

Post inviati: 53

Visulizza profilo Messaggio Personale
93.39.104.*** Mozilla/5.0 (Windows NT 10.0; Win64; x64; rv:72.0) Gecko/20100101 Firefox/72.0
Commento 32
MassimoC 24 Gennaio 2020    09:30:42
Vi scrivo, anche se in genere leggo solo Amigapage, la mia "breve" esperienza.....
Mi riferisco solo a quello chiamato Home Computing perchè per lavoro ho iniziato dagli intel 8086.... fino agli attuali e vari mainframe sui quali lavoro ancora adesso.
Allora...
SINCLAIR Zx Spectrum - quello con i tastini di gomma (che ho ancora). Costava poco rispetto al C64 che non mi potevo permettere. Con la famosa Interface 1 iniziò il calvario dei Microdrive....
SINCLAIR QL - il suo Superbasic... averlo sull'Amiga... Ho anche lui, espanso solo da poco tempo. E' incredibile come per un computer praticamente svanito nel nulla si trovi tanto materiale
ACORN Archimedes - qua in Italia il software era difficile da trovare. Peccato perchè la sua potenza elaborativa, a quei tempi, era impressionante
Poi la folgorazione.....
AMIGA 500 espanso , con il quale imparai ad apprezzare un sistema operativo "Uber Alles" come dicono in germania. Non contento di solo giocare..

AMIGA 2000 - Con, inizialmente un Hd da ben 20MB!!! e Genlock. e poi altre espansioni o hardware vario. Quello che ho imparato sulla grafica è grazie ad Amiga che ai tempi non aveva rivali!! Imagine, Lightwave, Maxon Cinema.... Photogenics, Art Effect e via dicendo. Amos per la programmazione... Ma non bastava e allora comprai...

AMIGA 4000 040 - Ovviamente rispetto all' A2000 andava più veloce ma non contento arrivai ad espanderla con PICASSO IV e Cyberstorm 060 , Hd etc etc
Quando ci penso che , per questioni monetarie, l'ho venduta per prendermi un PC per lavoro..... Però ho tenuto una copia del HD che avevo ed utilizzo con l'emulazione e praticamente tutto il software acquistato o no...

Attualmente ho , recuperato negli anni, un CD32 con Sx32, un Amiga 1200 espanso a 8mb e un A600 che sono praticamente inutilizzati.....
Ho preso anche un MIster e sto provando a smanettarci un pò su. Simula un A1200 o un A500 espansi e il tutto sembra funzionare bene...

Diciamo che a 60 anni ho ancora voglia di "giocare" ....

Buona giornata a tutti..... E, come si diceva ai miei tempi...... Viva L'AMIGA, viva la F..A !!! :

Invalido Civile

Post inviati: 7469

Visulizza profilo Messaggio Personale
46.141.119.*** Mozilla/5.0 (compatible; MSIE 10.0; Windows NT 6.1; WOW64; Trident/6.0)
Commento 33
amiwell79 24 Gennaio 2020    15:22:24
io ho preso sempre tutto usato, tranne l'olivetti

Icaros Desktop Intel I7 870 HP Elite 8100 SFF, 4 Gb di ram DDR3, NVidia Geforce GT 216 1 Gb DDR5, SSD 32 Gb

AfAOne

Post inviati: 2054

Visulizza profilo Messaggio Personale
87.7.15.*** Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; rv:72.0) Gecko/20100101 Firefox/72.0
Commento 34
AfAOne 24 Gennaio 2020    15:36:31
@MassimoC, classico percoso di molti "Amighisti" di una volta, nonostante l'èta e l'esperienza fatta su altre piattaforme abbiamo sempre il ricordo del nostro caro amato AMiGA e il suo meraviglioso OS, senza parlare dei soliti giochini che poi alla fine sono stati e continuano ad essere coloro che hanno rovinato in un certo senso la reputazione di Amiga facendola passare come una vecchia e banale console da gioco.

Commento modificato il 24/01/2020 alle ore 15:37:58


Immagine AfA One - AROS One x86
- AROS One 68K - AfA One PPC -

Immagine Amilator AfA One - Amithlon AfA One - WinUAE OS 4.1 -

Immagine


Invalido Civile

Post inviati: 7469

Visulizza profilo Messaggio Personale
46.141.119.*** Mozilla/5.0 (compatible; MSIE 10.0; Windows NT 6.1; WOW64; Trident/6.0)
Commento 35
amiwell79 24 Gennaio 2020    16:01:28
ma no c'èra chi la usava professionalmente e che c'èra disinformazione io alle superiori a Palermo al primo anno non avevo neanche la sala dei computer

Icaros Desktop Intel I7 870 HP Elite 8100 SFF, 4 Gb di ram DDR3, NVidia Geforce GT 216 1 Gb DDR5, SSD 32 Gb

Post inviati: 247

Visulizza profilo Messaggio Personale
62.98.88.*** Mozilla/5.0 (Macintosh; Intel Mac OS X 10_13_6) AppleWebKit/605.1.15 (KHTML, like Gecko) Version/13.0.4 Safari/605.1.15
Commento 36
reflex 24 Gennaio 2020    16:24:32
La mia esperienza è leggermente diversa forse perché sono di pochi anni più giovane.
Da bambino ero davvero affascinato ed attratto dai computer, purtroppo i miei genitori si occupavano di tutt'altro ed erano nu po' grandicelli quindi avevano completamento perso la rivoluzione informatica degli anni '70/80 e consideravano il computer come qualcosa di inutile/costosto/superfluo comunque inadatto per un bambino.
Qualche mio amico ne aveva uno ma in effetti erano pochi. A 10 anni per la prima comunione finalmente ricevetti un commodore 64 che fu il mio unico computer per diversi anni, giocavo e facevo poco altro è vero ma mi aprì un mondo, cercai anche di imparare un po' di basic, nel complesso mi seervì sia per svagarmi un po' che per capire come funzionasse un computer.

A natale 1992, complice anche una diminuzione dei prezzi sensibile, mettendo insieme qualche risparmio e facendo convergere le somme che i miei genitori avevano destinato per i regali natalizi presi l'amiga 600. Mi si aprì un mondo, sebbene inizialmente fossi piuttosto spiazzato dal sistema operativo e da come funzionasse, quasi da rimpiangere il commodore 64, dopo breve tempo diventai pratico e esci funzionare anche qualche programmino (tipo c1-text e un compilatore turbo pascal), il primo gioco a cui giocai sull'amiga fu The Addams Family, mai più ripreso dopo averlo finito.

All'epoca le informazioni viaggiavano con la carta stampata e a stento, scoprii dell'esistenza del 1200 solo dopo aver comprato il 600, un po' ci rimasi male in quanto mi resi subito conto che il mio computer fiammante era già vecchio (e da teen-ager ingenuo già mi chiesi per quale motivo la commodore lo avesse fatto uscire... tantovaleva continuare a vendere il 500-plus) ma me ne feci rapidamente una ragione considerato che il 1200 era fuori dal mio budget.

Per alcuni mesi la quantità e qualità di giochi che uscivano per Amiga fu più che soddisfacente, il successivo gioco che ebbi per le mani fu Indy 4, non so se rendo l'idea, il 1993 fu una grande annata con SuperFrog, Body Blows, Frontier tanto per citarne alcuni, ma questo stato di cose cambiò rapidamente, alla fine dell'anno ebbi l'impressione che la produzione di software stesse calando, in particolare mi deluse la Lucas che non convertì nè Day of the Tentacle nè Sam &Max per amiga. Insomma percepii che avevo comprato l'amiga quando il vento era cambiato.

Usai il mio computer sempre meno e ad un certo punto nel 1995 lo misi in uno scatolo e praticamente me ne dimenticai.
L'anno dopo, quasi per caso, vidi in edicola che ancora usciva Amiga Magazine e preso dalla curiosità ne comprai una copia e capii che anche se Amiga non se la passava proprio bene qualcosa di buono usciva ancora, ripresi il 600 dallo scatolo e cercai di usarlo di nuovo, dopo poco lo vendetti e presi un 1200 usato (era il 1997) e iniziai ad espanderlo nei limiti di quanto potevo, non lo traslocai mai in un tower, usai sempre il case originale a cui affiancai un lettore CD Ide e un hard disk esterno (il tutto funzionava con una blizzard 1260). Nel 1999 in preda all'entusiasmo per le novità annunciate da Amiga/Gateway e per le tante schede PPC che venivano presentate a destra e a manca, considerato che quella che mi interessava (la Amijoe) prevista per l'amiga 1200 avrebbe avuto molte limitazioni in più rispetto a quella prevista per il 4000, vendetti il 1200 e presi un 4000.

Ho resistito solo col 4000 più di quanto abbia resistito qualsiasi altro utente di AmigaPage, fino al 2004 in casa mia usavo solo amiga per fare tutto, navigare in internet, giocare, videoscrittura e ascoltare mp3, al fine di poter mantenere un minimo livello di produttività il mio 4000 sin dall'inizio è stato oggetto di simpatiche espansioni, prima la Fastlante, poi la PicassoIV e la Delfina Lite con cui ascoltavo i file audio senza alcun carico per la CPU, poi la Cyberstorm MK2 060, poi un Tower, poi la CSPPC con 060 e una catena scasi infinita, poi la Mediator con molte schede di espansione (voodoo3, Scheda Ethernet, SpiderII, Radeon 9250), nei giorni scorsi a causa della rottura pare irreversibile della PicassoIV ho deciso di prendere una ZZ9000.

Ma nel 2004 il 4000 smise di essere il mio computer, dovendo scrivere la tesi dovetti prendere un PC che poco alla volta diventò l'unico che accendevo, l'amiga era bello da usare, ma ormai non era proprio più adeguato alle mie esigenze.
Inizialmente lo misi in rete con il PC, ma col passare del tempo mi resi conto che era sostanzialmente inutile.

Nel 2007 presi un macbook e da allora solo mac come computer personale, per i miei collaboratori di studio invece prendo dei normali PC.

Mi trasferii in un'altra città e il 4000 rimase per anni a casa dei miei genitori abbandonato poi decisi di riprenderlo e portarlo con me, ogni tanto ci smanettavo e quando notai che la batteria aveva perso acido facendo molti danni decisi di rimetterlo in sesto e lo mandai da un prode riparatore Polacco che sistemò tutti i problemi che aveva.
Qualche anno fa presi anche un 1200 con blizzard 1230 (ad un prezzo molto contenuto visti i tempi) in modo da avere un amiga con cui poter giocare a tutto senza dover disattivare tutte le espansioni impossibili che avevo messo sul 4000.

Oggi guardando al passato e dando la mia personale esperienza, ho maturato l'idea che il problema grande di amiga è stato più l'utilizzo di formati non standard che non le limitazioni hardware, per me almeno il problema maggiore era non poter usare i file word direttamente sui programmi di videoscrittura e questo valeva anche per excel, per i formati video ecc...
Tralasciando i giochi, che tutto sommato uscivano e se non si avevano le pretese del bambino viziato erano tutto sommato soddisfacenti, l'amiga come computer soffriva in particolare di quella limitazione cui si è poi aggiunta la progressiva inadeguatezza dei browser e del software internet in generale.
Guardo con favore alla Vampire però, la standalone in particolare, mi piace pensare che una nicchia di mercato sia ancora possibile per amiga e che, spento il mac tornato da lavoro possa accendere l'Amiga/Vampire ed usarlo come mio computer di casa.

Pegasus RyuSei Ken

Post inviati: 9534

Visulizza profilo Messaggio Personale
87.15.127.*** Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; Win64; x64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/78.0.3904.97 Safari/537.36
Commento 37
Seiya 24 Gennaio 2020    17:17:20
dal 1200 anche io l'ho usato per fare un po' di tutto e anche usarlo con produttività per scrivere documenti, preparare curriculum per il lavoro, creare pubblicità per le edicole per promuovere il nostro fan club. Fino al 2000 riuscivi tranquillamente a vivere senza un PC o un Mac perchè comunque bene o male anche internet era compatibile con quasi tutti i siti anche quelli non Amiga. In pratica lo usavi come fai oggi con un computer moderno. Ci facevi di tutto.
Ad un certo punto però arrivavi ad un bivio: spendi migliaia di euro per i PowerPC di cui al tempo non c'era niente in pratica di nuovo rispetto ad un 68k dal punto di vista software o li spende per un computer realmente moderno e continui a gioire dell'informatica con un altra piattaforma.

Alla fine o usi uno o un altro fai sempre quello che vuoi tu. Se prima facevi un curriculum con un Amiga, oggi con un PC o un Mac. Cambiano gli addendi, ma il risultato finale è lo stesso.

Invalido Civile

Post inviati: 7469

Visulizza profilo Messaggio Personale
46.141.119.*** Mozilla/5.0 (compatible; MSIE 10.0; Windows NT 6.1; WOW64; Trident/6.0)
Commento 38
amiwell79 24 Gennaio 2020    17:27:40
si capisco il tuo punto di vista, poi uno dipende cosa ci fa con il computer, io per esempio avvio il browser, faccio qualche lavoretto tipo modificare icone, ascolto i mod ed aros(faccio un'esempio di os like perchè con il 68k visiti solo i siti amighisti e con netsurf con qualche limitazione non è owb) mi da tutto ciò, quindi riesco ad accumunare anche la passione.

Commento modificato il 24/01/2020 alle ore 17:32:46


Icaros Desktop Intel I7 870 HP Elite 8100 SFF, 4 Gb di ram DDR3, NVidia Geforce GT 216 1 Gb DDR5, SSD 32 Gb

Post inviati: 292

Visulizza profilo Messaggio Personale
176.246.14.*** Mozilla/5.0 (Windows NT 10.0; Win64; x64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/79.0.3945.130 Safari/537.36
Commento 39
Frenika 24 Gennaio 2020    17:55:28
Citazione

@amiwell79
il tuo è un argomento che va troppo OT. ne abbiamo già di thrad aperti di quel tipo e tanto non approdano a niente. ognuno la pensa come vuole e non ti troverai mai d'accordo.

un altra cosa è che quando andavo in giro per Negozi quando l'Amiga era uscita da pochi anni, non la vedevo quasi mai. c'era 1 Amiga ogni 5 Atari ST. non ti potevi fare una idea e come diceva acquistarla per sentito dire era un'azzardo. Io credo, come poi è anche stato confermato, da riviste e trasmissioni TV che non trovava spazio in nessun mercato e molte aziende la snobbavano. Costava tanto e in Italia gli stipendi medi erano troppo bassi anche per comprare un Commodore 64 e quindi qui fino agli anni 90 era proibitiva. Poi non c'era software, i negozi non ne trattavano perchè anche li ce ne erano pochi. Tutti gli altri erano Atari o PC. Nei primi anni 90 e poi a seguire è cambiato tutto. Hanno incominciato a parlarne tanto, hanno fatto concorsi TV, concorsi vari per vincere un Amiga. L'Amiga era ovunque. Da quegli anni nei negozi c'era solo l'Amiga. Il prezzo si è abbassato tanto ed è diventato molto più accessibile.

Durante l'ora di informatica avevo chiesto alla professoressa perchè non si poteva usare un Amiga che era meglio di un PC di allora e mi ha guardato così male che se avrebbe avuto un laser mi avrebbe incenerito all'istante. La consideravano un giocattolo senza utilità professionali e non in grado di insegnare nulla. Il mondo del lavoro era PC in quel periodo (nemmeno Mac). Anche al militare dove si usavano 8086 e 286 a parlare di Amiga c'era da bisticciare. Era un giocattolo per loro. I computer seri su cui affidavano tutte le loro risorse economiche e di difesa erano i PC che erano molto più affidabili. Girando anche per le aziende in cerca di accessori o altro il tema era sempre quello: Ma Amiga che cos'è?

Ad un lavoro mi hanno chiesto se sapevo usare il CAD. io non ho l'ho mai studiato, ma l'avevo usato su Amiga. Amiga non è riconosciuta e quindi niente lavoro. Devi avere il CAD PC. Se uno usa l'Amiga per imparare non trovava lavoro perchè non la considerano come un risorsa utile. E' un giocattolo per bambini.

Alcune cose del mio Amiga sono servite ad una attività commerciale perchè l'imprenditore era un Amighista sfegatato che usava il computer per gli scontrini e per le fatture e quindi aveva acquistato un software Amiga per fare queste cose. Gli macava un HD e un processore veloce. Gli vendette il mio HD da 120 MB e la Blizzard 1230. L'unica attività commerciale forse in Italia ad usare un Amiga. Ma dato che era una attività con 1 sola persona non contava nulla, perchè era una piccola realtà.
Se non era per me e per altri Amighisti questa azienda avrebbe preso un PC con Windows.

Amiga l'ho vista nelle TV locali, ma anche li nei primi anni 90, ma per un paio d'anni poi sono passati anche loro a PC e Mac. Vedevo spesso queste TV che guravano e sicuramente non era un bel biglietto da visita. Noi ridevano perchè era divertente vedere in TV il guru "Rosso", ma credo che quell'azienda non ne era molto contenta. Ci furono polemiche e poi falli e si fuse con un altro dove l'Amiga non c'era più. Amiga è rimasta in una TV locale qui nella mia città, una TV però vista anche da altre 2 regioni e quindi di una certa copertura. Io mi ricordo che negli ultimi tempi le guru diventano sempre più frequenti e una volta si è piantato il programma "Scala" facendo vedere la schermata degli script.


Quando abbiamo creato un Fan Club Amiga in un oratorio, ad un certo punto la gente ci prendeva per il culo per nostro fanatismo di usare uno spazio religioso per usare un computer come Amiga. Lo conoscevano ed era guerra tutte le volte. Anche i preti non la vedevano di buon occhio. Era una idea giusta, ma forse, i preti volevano che unisse un po' tutti, non solo noi. Amiga non era il computer che si aspettavano forse ed era ormai il periodo del Mega Drive.

io credo che Amiga sia stata un pochettino sopravalutata dagli utenti che la presero subito per sentito dire appena uscita e non l'hanno ben capita. Non l'hanno compresa nemmeno chi era nel mondo del lavoro e di conseguenza ha perso un po' di spazio. Del resto è uscito in ritardo e a ridosso dell' Atari ST suo concorrente per antonomasia. Anche Commodore l'ha sopravalutata perchè convinti che avrebbe conquistato il mondo e invece per parecchio tempo è rimasto come seconda scelta dopo l'Atari.




Da noi cera un bel Negozio che vendeva Commodore negli anni 90, ci sono state aziende che l'hanno utilizzata per lavoro fino agli anni 2000 addirittura, le ricevitorie la usavano ma sono passate quasi subito al pc. vidi un Amiga 2000 utilizzata in un grande parcheggio a Perugia.
Vidi un Amiga 600 in un ristorante a Firenze collegato ad un grande monitor ed era in Guru.
a quei tempi non mi interessava e non chiesi niente.
oltre a questi esempi non ho mai visto Amiga da nessuna parte, solo PC.
So che sempre qui a Empoli veniva usata in una emittente tv, Antenna 5.
In verità non se ne trova nemmeno così tante nei mercatini come prima.
Invece di Atari St, i negozi di musica erano pieni tutti quelli che erano nell'ambiente musicale come me la utilizzavano come oggi si usa il mac. ma Atari st in giro oltre che per la musica, mai visti.

Amiga 500, 600, 1200 mediator etc etc. (Venduta) , 2000 (defunta), 4000(venduta), 2 cdtv e Cd32. Sam 440 Flex.

non Amiga: Imac 21 intel, mac mini intel, 3 mac book, Mac mini ppc (Morph demo), powermac G4 800, powermac G4 400, powermac G4 1200, PC Windows, I5, I7, AMD Fx 83... 2 Raspberry.

RETROCOMPUTING: Commodore C64, 2 Olivetti M10, Macintosh Classic, Macintosh Lc 475, spectrum Zx.

CONSOLLE: Ps3, Ps2, Ps1, CD-I, Wii. piu alcune schede Jamma del mio Cabinato adesso Mame.

Invalido Civile

Post inviati: 7469

Visulizza profilo Messaggio Personale
46.141.119.*** Mozilla/5.0 (compatible; MSIE 10.0; Windows NT 6.1; WOW64; Trident/6.0)
Commento 40
amiwell79 24 Gennaio 2020    18:14:01
nella stazione di verona c'èra una postazione fino a quelche anno fa che faceva i biglietti da visita con un'amiga dentro

Icaros Desktop Intel I7 870 HP Elite 8100 SFF, 4 Gb di ram DDR3, NVidia Geforce GT 216 1 Gb DDR5, SSD 32 Gb

Pagine: -1- [2] -3-

Utenti Online
Utenti registrati: 1019 dal 1 Gennaio 2006
di cui online: 3 registrati - DanyPPC - Fogg_80 - amiwell79 -
11 non registrati

Benvenuto all'ultimo utente registrato: paolo.b

© Amigapage 1998 - 2007 - Sito italiano dedicato alla piattaforma Amiga ed evoluzioni varie.
Struttura del sito interamente ideata e realizzata da Marco Lovera e Alessandra Lovera - Tutto il materiale inserito all'interno del sito Ť dei rispettivi autori/creatori.
E' assolutamente vietata la riproduzione o la manipolazione di tutti i contenuti o parte di essi senza l'esplicito consenso degli amministratori e degli autori/creatori.

Eseguito in 0.079222917556763 secondi